data

15/10/23

orario

18:00

luogo

Palazzo Tursi Salone di Rappresentanza
Via Garibaldi 18, 16124 Genova
Carlo Gesualdo, il Principe

Carlo Gesualdo, il Principe

Intonare un romanzo: madrigale senza suono, di Andrea Tarabbia

In occasione dei Rolli Days d’autunno

L’idea di un progetto monografico su Gesualdo prende vita dopo la lettura del bel romanzo di Andrea Tarabbia Madrigale senza suono – vincitore del Premio Campiello 2019.
Da questo lavoro ho ricavato una sorta di “metatesto” che, con la collaborazione di un attore, permettesse di proporre al pubblico uno spettacolo in forma narrativa, un vero e proprio racconto in cui inserire i brani scelti: alcuni mottetti e, naturalmente, molti madrigali.
Tra le suggestioni letterarie di Tasso e Guarini e le straordinarie scelte musicali di Gesualdo, principe di Venosa – che tanto affascinarono Stravinskij e il Novecento tutto – la narrazione si snoda attraverso la sorprendente progressione stilistica dei sei libri di madrigali, il cui linguaggio armonico sempre più estremo e lacerante sconvolse i contemporanei, lasciando successivi strascichi nell’inquadramento musicologico della sua figura, ridotta a un certo momento quasi all’oblio; all’interno del percorso un intimo mottetto delle Sacrae Cantiones, in cui la figura della Vergine sembra sovrapporsi a quella della moglie Maria d’Avalos, assassinata dal Principe nel 1590; in apertura e in chiusura, infine, due grandi capolavori sacri, a 6 voci, tratti dai Responsoria della settimana santa.

Marco Bettuzzi

artisti

Marco Bettuzzi - direzione
docente del Conservatorio genovese, è diplomato in Pianoforte (‘82, classe di Canzio Bucciarelli), Musica Corale e Direzione di Coro (‘84) e Composizione (‘89, classe di Federico Ermirio). Ha conseguito la Laurea con lode al DAMS di Bologna (‘96), con una tesi in Etnomusicologia - relatore Roberto Leydi – sulla polivocalità del ponente ligure. Collaborazioni: Opera di Genova, RAI, Orchestra Sinfonica di Sanremo. Ha suonato in varie formazioni di musica da camera (1° Premio a Stresa), e con musicisti di fama quali Astor Piazzolla. È stato premiato in molti concorsi nazionali per la sua attività didattica, quale direttore del gruppo strumentale e corale della scuola ad indirizzo musicale Rubaldo Merello di Genova, curando trascrizione e concertazione di tutti i brani. Ha collaborato per quindici anni con il Coro Polifonico Januensis diretto da Luigi Porro, suo maestro per la direzione di coro, conseguendo svariati premi quale direttore della Sezione Giovanile. Dirige, dalla fondazione, l’ensemble madrigalistico Vox Antiqua con cui ha all'attivo numerosi concerti, tra cui spicca un Dido and Aeneas di Purcell, in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Carrara, eseguito in varie città italiane.

Andrea Nicolini - vice in scena
è attore, regista e musicista. Affianca la partecipazione a spettacoli delle principali compagnie italiane a un lavoro di creazione, percorrendo una propria strada di autore e attore. Collabora da una parte con grandi registi internazionali (Peter Stein, e poi Arias, Zanussi, Scaccia, Lavia, Binasco, Ferrini, Besson, Langhof), e dall’altra mette in scena spettacoli: Il Don Chisciotte scritto con S.Curina, ha rappresentato l’Italia a Madrid per i 400 anni della pubblicazione dell’opera di Cervantes. Altre collaborazioni: Carlo Felice di Genova, Teatro di Guastalla, Opera Giocosa di Savona. Fonda Ludus in fabula, con cui porta in scena molti concerti teatrali; poi I Phonodrama, costruendo spettacoli tra prosa e musica. Ha recitato a New York, Parigi, Amsterdam, Vienna, Atene, Varsavia, Oxford, Saint Etienne, Bruxelles. Tra gli spettacoli più significativi: Demoni, Il Ritorno a casa e Der Park (regie di Stein), Molto rumore per nulla e Riccardo II (Lavia), Intrigo e amore (Sciaccaluga), L’Avaro (De Bosio), Re Lear (Branciaroli), Il Contrabbasso (Giberti).

Ensemble Vox Antiqua -
nasce nel 2001 come laboratorio di musica vocale polifonica presso il Conservatorio Paganini di Genova. Diretto dalla sua fondazione da Marco Bettuzzi, si dedica allo studio della prassi esecutiva del repertorio antico, in particolare madrigalistico e mottettistico del Rinascimento italiano e del primo Barocco. Si esibisce fin da subito in concerti presso palazzi storici genovesi e partecipa a prestigiose iniziative culturali quali “Musica per Rubens” (2004) o l’inaugurazione di “Casa Paganini” (2005). Il gruppo assume da allora la attuale denominazione, proponendo ogni anno un diverso progetto ispirato da un genere, un autore o uno spunto letterario, collaborando con musicisti e artisti di ambiti diversi. Fra il 2013 e il 2014 partecipa all'esecuzione di Dido and Aeneas di Purcell, eseguito in varie città italiane con la direzione di Marco Bettuzzi. Vox Antiqua: Marta Barusso, Silvia Zoe Cirillo, Eugenia Cuomo Ulloa, Sofia Ferrari, Giulia Filippi, Lucia Lo, Cecilia Longhi, Carola Marasco, Jessica Mazzamuto, Lucrezia Porta, Valeria Pittaluga, Federica Salvi, Andrea Basevi, Claudio Castellini, Giampaolo Caviglia, Jacopo Fabbri, Andrea Glioti, Matteo Guerrieri, Paolo Paradiso, Stefano Passalacqua, Francesco Pezzoli.