data

11/05/24

orario

17:00

luogo

Chiesa di Santa Maria di Castello - Loggiato
salita di Santa Maria di Castello, 15
16123 Genova

Nature

Il progetto che accosta le percussioni e il violoncello intende rappresentare un percorso, un repertorio in movimento. Vuole svelare la natura di ciascuno strumento, e dei propri interpreti, tanto nella dimensione solistica quanto in quella di collaborazione e fusione delle rispettive identità. Ci interessava mettere in rilievo i tratti iconici dei nostri strumenti musicali e svilupparne la flessibilità intrinseca attraverso brani del grande repertorio dei secoli passati, brani recenti ed opere scritte appositamente per noi. Credo sia molto interessante comprendere come due strumenti, nel momento in cui si avvicinano l’un l’altro, non siano né la somma del bagaglio di ciascuno e neppure la limitazione data da una nuova presenza. Si tratta, più semplicemente, di un nuovo strumento, di una nuova condizione espressiva.
Claudio Pasceri, violoncellista

L’ascolto della musica dal vivo presuppone la presenza di qualcuno o qualcosa che produce musica e qualcuno o qualcosa che la ascolta. Chi ha immaginato e composto quella musica potrebbe anche non essere presente. Il più delle volte è così. Ciò nonostante è l’interesse per l’autore che spesso crea il desiderio di andare ad ascoltare un concerto.
Comunque, in questo rituale, il responsabile ultimo dei suoni che il pubblico ascolterà veramente, è sempre colui che li plasma sul proprio strumento. In questo senso anche la scelta delle musiche da eseguire diventa un atto di creatività ed immaginazione personale, autoriale. Comincia immedesimandosi nel ruolo di ascoltatore e si riconferma, durante il concerto, proiettando in quei suoni dal vivo tutto l’immaginario toccato.
Simone Beneventi, percussionista

BIGLIETTI
Entrata gratuita per i soci Anfossi
Biglietto ai singoli concerti €10
Ridotto per studenti universitari 18/25 anni €5
Entrata gratuita per i giovani fino a 18 anni
Pagamento solo in contanti

PER INFO E PRENOTAZIONI
info.associazionepan@gmail.com
+39 339 7885901 (solo WhatsApp)

programma

C.Shaw – Boris Kerner (2012, rev. 2021) per violoncello e marimba


D.Coll – Caldera (2016, rev. 2021) per violoncello e marimba


S.Cardini – Sul limitare del mio sguardo (2021) per violoncello


Tradizionale Ortodosso – Invocazione per Semantron


O.Messiaen Louange à l’Éternitè de Jesus da Quatuor pour la fin du temps (1941) per violoncello e marimba


J.S.Bach – Preludio dalla Suite n.4 in Mib maggiore, BWV 1010 (1717-1723) per violoncello


C.Magnan – Dagh (2005) per violoncello e marimba


V.Montalti – Passacaglia (2008) per violoncello e marimba


F.Perotti – Selva d’autunno (2021) per violoncello e marimba
Brano vincitore concorso EstOvest Festival 2021

artisti

Claudio Pasceri - violoncello
tra i più apprezzati violoncellisti italiani della propria generazione, svolge un'intensa attività concertistica. Il repertorio solistico comprende concerti di Vivaldi fino a opere di Schnittke, in esecuzioni con orchestre come l’Orchestre de Chambre de Toulouse, la Camerata Royal Concertgebouw Amsterdam, l’Arpeggione Kammerorchester. Una sua esecuzione del concerto di Schumann è stata registrata dalla Bayerischer Rundfunk di Monaco di Baviera. In ambito cameristico collabora con illustri musicisti, tra cui S. Accardo, P. Gililov, I. Grubert, D. Schwarzberg, B. Giuranna, R. De Saram, R. Filippini, G. Apap. Dal 2012 è il violoncellista di NEXT- New Ensemble Xenia Turin, quartetto d’archi specializzato nel repertorio contemporaneo.
 Tiene regolarmente Masterclass e seminari per istituzioni europee come Musicalta a Rouffach, Università del Liceu di Barcellona, L. Mozart Universität di Augsburg, Leeds University. È stato docente di violoncello, per diversi anni, presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. È direttore artistico di EstOvest Festival, manifestazione di musica contemporanea.

Simone Benvenuti - marimba, semantron, percussioni
ercussionista, premiato con il Leone d’Argento alla Biennale Musica di Venezia 2010 (progetto Repertorio Zero). Il suo percorso di ricerca sul suono, di progettazione di nuovi strumenti e di nuove soluzioni compositive per percussioni lo ha portato a collaborare con importanti compositori, artisti e compagnie internazionali tra cui Barcelona 216, Berlin PianoPercussion, EnsembleKollektiv, Klangforum Wien, LUX:NM, Mahler Chamber Orchestra, MAM, mdi ensemble, Mosaik, Neue Vocalsolisten, Phace, Prometeo, Sentieri Selvaggi, Zeitkratzer. Ha suonato con le più prestigiose orchestre italiane, tra cui Filarmonica della Scala di Milano, Teatro la Fenice di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra Mozart di Claudio Abbado, Spiramirabilis e Mahler Chamber Orchestra. Si esibisce come solista interprete della musica del XX e XXI secolo in Festival quali Aperto, Autumn Warsaw, Biennale di Venezia, Biennale Zagreb, Gaida di Vilnius, Huddersfield Contemporary Music, Krakow International, Impuls a Graz, Manca di Nizza, Milano Musica, Traiettorie. È membro fondatore e direttore artistico di Zaum_percussion, ensemble nato in seno alla residenza triennale (2018-21) del Festival Milano Musica. Ha pubblicato a proprio nome quattro album da solista (label Stradivarius) e partecipato a tante altre produzioni discografiche per diverse etichette europee. Ha realizzato ed eseguito dal vivo musiche originali per produzioni di danza (Aterballetto), di teatro (F.Parenti), cinema muto (Dracula di B.Lugosi) cortometraggi (C.van Campen) e letteratura (W.Ming). Collabora con i cantautori G.L.Ferretti, M. Zamboni, CCCP_Fedeli alla Linea. Dopo gli studi nei conservatori italiani ha proseguito la sua formazione presso l’Accademia del Teatro alla Scala di Milano, l’Università di Bologna (DAMS), le Conservatoire National Regional de Paris, l’Esmuc di Barcelona e l’Hochschule für Musik di Basilea. È docente di percussioni al Conservatorio di Reggio Emilia e docente ospite all’Accademia Katarina Gurska di Madrid. Attualmente sta lavorando ad un libro, ancora inedito, che raccoglie più di 250 interviste ai compositori ed interpreti protagonisti della musica per percussioni in Italia dagli anni ’50 ad oggi. Vive tra Reggio Emilia e Berlino.